null

L'iniziativa

di Anna Fabrello

È Davide Tonani il vincitore del Pallone d'Oro. Al Gran Galà del GdV una serata di emozioni

Le premiazioni al Golf Club di Brendola 05 lug 2022

Una serata di grande emozione, in cui a vincere su tutto è stata la passione per il pallone. Nella suggestiva cornice del Golf Club dei Berici di Brendola è andato in scena il Gran Galà in cui sono stati assegnati i premi del Pallone d’Oro, iniziativa del Giornale di Vicenza. 

Il Pallone d’Oro, assegnato tra i candidati di Serie D, Eccellenza e Promozione, è stato vinto da Davide Tonani, dell’Unione La Rocca Altavilla, seguito da Vittorio Mietto (Caldogno), Davide Xamin (Bassano), Luca Alberto Dalla Via (Le Torri Bertesina) e Giovanni Candiani (Tezze). Ad alzare al cielo quello d’Argento, per cui si sfidavano i calciatori di Prima e Seconda categoria, invece è stato Tommaso Somma del Sovizzo, secondo posto per Denis Lattenero (Quinto Vicentino), terzo Andrea Maita (Azzurra Sandrigo), ai piedi del podio Alberto Marchetti (Breganze) e Nicola Guido (Maddalene). Marta Basso, bomber biancorossa, si è aggiudicata infine il Pallone di Bronzo, conteso dai candidati di Terza, Amatori, C5 e calcio femminile, seguita da Giordano Fabris (Real 2 Ville), Marco Marin (Riviera Berica), Emanuele Sudiro (Real Rampazzo) e Valery Sambugaro (Le Torri Femminile).

Sono stati consegnati anche i premi speciali da parte della redazione sportiva del GdV ai migliori giocatori dell’annata. Tra i portieri è stato eletto Sampong Boateng (Due Monti), tra i difensori Steven Anostini (Camisano), tra i centrocampisti Francesco Peotta (Bassano), mentre tra gli attaccanti Matteo Casarotto (Montecchio Maggiore). Il miglior allenatore è invece Federico Coppola (Montecchio Maggiore), la miglior giocatrice Aurora Missiaggia (Vicenza Calcio Femminile), il giocatore dell’anno di C5 è Giuliano Boscaro. Al coraggio e alla tenacia di Erik Grappiglia è andato il Premio speciale dedicato al compianto collega Roberto “Bob” Luciani, Piero Dalle Carbonare e Sergio Gasparin hanno celebrato i 25 anni della Coppa Italia vinta dal Vicenza, mentre Caleb Okoli è stato celebrato come calciatore vicentino dell’anno. 

Sul palco del Golf Club di Brendola infine sono stati ricordati i successi dell’Arzignano, promosso in Serie C, del Montecchio Maggiore, promosso in D, dell’Unione La Rocca Altavilla, promossa in Eccellenza e vincitrice della Coppa Veneto di Promozione e del Vicenza Calcio Femminile, che hanno alzato la Coppa Italia di Serie C. L’Union EuroCassola è stato celebrato come miglior settore giovanile, mentre miglior squadra tra i “baby” è stata eletta l’Under 16 del Vicenza, arrivata in semifinale scudetto.  

Contenuti correlati